I greyhound di Macao, i nostri supereroi

Per anni ogni Greyhound veniva sfruttato per le corse del gioco d’azzardo.  Bastavano 3 gare con scarsi risultati per essere uccisi o mandati al mercato della carne. Senza appello. Senza nessuna riconoscenza.

C’era una volta un Canidome,
il peggiore del mondo situato a Macao.
Nei suoi 55 anni di attività nel Canidrome sono stati UCCISI tra i 16.000 e i 18.000 greyhound.
Da qui nessun cane è mai uscito vivo.

Per anni ogni Greyhound veniva sfruttato per le corse del gioco d’azzardo. 
Bastavano 3 gare con scarsi risultati per essere uccisi o mandati al mercato della carne. Senza appello. Senza nessuna riconoscenza.
Per sopravvivere dovevi correre, anche se ferito.
Anche se avevi già corso 4 gare.
Anche se la temperatura era di 40gradi con un tasso di umidità del 100%.
Nessuna scusa. Se corri sei vivo.

Ogni Greyhound era detenuto nel canidrome, chiusi in gabbie di cemento senza luce artificiale, senza luce del sole.
Obbligati a correre, per soldi, e riposare sul cemento tra i propri escrementi.

21 luglio 2018 quel Canidrome Lagher è stato chiuso.
532 Greyhound sono stati salvati.
Oggi quelle gabbie sono vuote.
Nessun Greyhound è più sdraiato sul cemento umido, nessun greyhound cerca disperatamente un contatto mettendo il suo naso sotto le sbarre, nessun greyhound soffrirà e morirà ancora in quell’inferno.

7 aprile 2019 loro sono alcuni dei sopravvissuti.
Loro sono i supereroi che si sono salvati da quel canidrome.
Ed io sono onorata di aver avuto l’onore di poterli fotografare, baciare, e ringraziare con il nodo in gola e la pelle d’oca.
Signori e Signore loro sono Zen, Shiva, Zafonic Tanner, Grace e Mia, che con riconoscenza e amore hanno posato per #facciadacane

La campagna internazionale #SavetheMacauGreyhounds, lanciata e guidata da Anima Macau, Pet levrieri e GREY2K USA Worldwide ha messo una pietra miliare nella guerra contro le corse con i galgo ed i greyhound.

Ora, a voi, non rimane che Adottare.

Durante l’evento di Milano sono stati raccolti 700€ donati a PetLevrieri a sostengo della campagna per i Greyhound di Macao.

 

 

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email